My Virtual reality 2013: The Greyhound


Silvia Macchioni
My Virtual Reality 2013 la  notte dedicata alla moda nel Cilento, di cui vi abbiamo già parlato in diversi post, quest’anno vede protagoniste, insieme a stiliste, hair stylist, le donne che appassionano il web, il fenomeno in crescita negli ultimi anni, le fashion blogger, noi vi abbiamo già presentato Girls!!! On the line up e oggi vogliamo farvi conoscere un’altra protagonista dell’evento, lei è Silvia Macchioni e ci presenta il suo The Greyhound attraverso una piccola intervista.

Come e perchè nasce The Greyhound?

Come tutte le cose che faccio, ho dato vita a The Greyhound quando non ho potuto più farne a meno. Nel senso che ci pensavo da tanto tempo, ma siccome di improvvisati esperti di stile in giro ne vedevo troppi, non volevo aggiungermi anche io a quel nutrito gruppo. Poi però ho pensato che io potevo fare MEGLIO di molti di loro, e che invece di censurarmi da sola dovevo lasciare la possibilità agli altri di giudicare il mio lavoro. Io in realtà volevo chiamarmi “segugio”, perché mi sarebbe piaciuto dire che andavo alle ricerca di tendenze. Ma la traduzione in inglese di segugio mi ha fatto cambiare idea: “bloodhound”! Lo trovo piuttosto macabro!



Come riesci a far conciliare la tua vita quotidiana con l’attività di blogger?


…Non ci riesco!! Frequento l’università ed ho davvero poco tempo per scrivere, tant’è che spesso ho lasciato passare svariate settimane tra un post e l’altro. E invece quando scrivo mi prende talmente tanto che passerei le giornate postando e guardando gli altri blog, rischiando di non studiare. Ammiro davvero le ragazze che fanno post di outfit tutti i giorni, mi chiedo dove trovino il tempo!

Qual è la tua idea di moda?

Ho tantissime idee… Per prima cosa, direi che quasi tutte le mie idee posso essere riunite sotto la dicitura “semplicità”. L’eccesso mi sta bene, ma deve essere come lo dico io! La moda è seguire un po’ quello che va per la maggiore, ma anche distaccarsene per mantenere la nostra unicità e rispettare quello che siamo, capire cosa ci sta bene, cosa fa per noi ed in che modo ci sentiamo a nostro agio. Perché se stiamo bene con noi stessi, vestiti a parte, la nostra immagine ne guadagna inevitabilmente e allora possiamo dire veramente di “avere stile”.

La moda secondo me comprende anche cose che vanno contro quella che dovrebbe essere l’etica di questo settore, mi riferisco al business, alle scelte di mercato, al fatto che la creatività possa essere limitata in favore del guadagno e che alla fine conti più di ogni cosa ciò che si vende e ciò che non si vende. Ma noi comuni fashion blogger, forse per nostra fortuna, siamo decisamente lontane da quella sfera!

Qual è il tuo ruolo nel progetto IZaccaria,My Virtual Reality 2013?

Come sapete, alcune fashion blogger sono state affiancate alle stiliste di cui indosseranno i capi. Io no! Ho scelto di fare lo styling del calendario le cui foto verranno scattate la sera stessa dell’evento. E tutti avranno la possibilità di venire a vedere il backstage! Dovrò prendere le decisioni sul momento e consiglierò le varie fashion blogger e modelle nell’impostare le foto. Ci sarà da divertirsi perché ho già le idee abbastanza chiare, ma dovrò essere morbida perché collaborerò anche con Marie di Into The Groove e con i fotografi…

Quali sono i tuoi progetti futuri come blogger? 

Comprare un nuovo paio di Jeffrey Campbell all’incirca lunedì, prometto di postare le foto! Parlando seriamente, posso dire che un progetto sarà quello di pubblicizzarmi un po’ di più. Tutti i commenti che arrivano su The Greyhound sono positivi, il problema è che farmi pubblicità con insistenza non mi è mai interessato, io sono concentrata sul curare il mio blog che la gente lo veda o meno. Mi piacerebbe collaborare con qualche brand, ma sono di gusti difficili! Vedremo quali possibilità mi verranno offerte! 


Potete seguire Silvia Macchioni sul blog sul profilo Facebook 
Benvenuta nella BlondeSuite!
Aiutateci a cresce diventando fans su facebook e seguendo il nostro blog

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *